Massimo Cassano con il Nuovo Centro Destra

www.massimocassano.it
Sen. Massimo Cassano

05 Aprile 2012

SCANDALO PET AL POLICLINICO

Scandalo Pet al policlinico, dopo l'inchiesta della Gazzetta, Vendola faccia 
chiarezza

Spreco di denaro pubblico, ritardi che mettono a rischio la qualità delle 
terapie per gli ammalati oncologici e li sottopongono ad enormi disagi per il 
percorso diagnostico e terapeutico fondamentale per vincere la battaglia sulla 
malattia. E' la situazione, da quanto leggiamo in un'interessante inchiesta 
pubblicata in questi giorni sulla Gazzetta del Mezzogiorno, che si sta 
proponendo in questi anni al policlinico di Bari, dove da un parte siamo di 
fronte ad un cantiere infinito per la realizzazione della piastra radiologica – 
che comprende il bunker per la Pet -, dall'altra gli ammalati di gravi 
patologie tumorali sono costretti a sottoporsi al fondamentale esame per la 
diagnosi e i dosaggi terapeutici su una postazione mobile tra vere e proprie 
umiliazioni gravemente offensive della dignità umana.
Per questo ho presentato un'interrogazione urgente al presidente della 
Regione, Nichi Vendola e all'assessore alle politiche della salute, Ettore 
Attolini, affinché si faccia chiarezza una volta per tutte su questa faccenda. 

Premesso: che sin dal 2006 il policlinico di Bari è costretto ad avvalersi di 
un servizio esterno per garantire la Pet-Tac; che la “Alliance Srl”, la ditta 
esterna che gestisce tale servizio, ha noleggiato la Pet mobile al “modico” 
costo di 2,5 milioni di euro all'anno; che tale noleggio sarebbe dovuto durare 
il tempo necessario per consentire all'Azienda ospedaliera di realizzare le 
opere edili indire la gara per la fornitura di tali apparecchiature; che finora 
il costo del noleggio ha raggiunto i 15 milioni di euro.
Considerato: che il costo di un macchinario per la Pet-Tac è dai 3.600.000 ei 
4 milioni di euro; che dal momento in cui si è deciso di avvalersi di una Pet 
mobile sono già trascorsi 6 anni.
Chiedo al presidente Vendola e all'assessore Attolini: se non sia il caso di 
invitare il direttore generale dell'azienda policlinico a relazionare in 
commissione sanità; di conoscere i motivi di tali assurde lungaggini 
burocratiche; il motivo per cui il direttore generale non ha dato seguito alla 
propria deliberazione n. 489 dell'8.4.2010 con la quale veniva aggiudicato 
l'appalto alla “Rti Ge Medical Sistems Spa – Comecer”; quali provvedimenti 
intendano adottare per evitare che continui lo spreco di soldi pubblici, con 
inutili e disagiati noleggi.
Copyright 2013 massimocassano.it - Pagina ufficiale di Massimo Cassano - Pixellers