Massimo Cassano con Forza Italia - Berlusconi Presidente

www.massimocassano.it
Sen. Massimo Cassano

30 Gennaio 2018

MEDICI A RISCHIO VIOLENZE, NOTA DI Gianni Stea

“Le notizie di cronaca nera tornano protagoniste negli ospedali della Puglia, dove quotidianamente ormai si registrano episodi di inaudita violenza contro il personale medico e infermieristico, anche con danneggiamento delle strutture pubbliche", è quanto denuncia il consigliere regionale Gianni Stea (Forza Italia) che nei giorni scorsi è stato testimone involontario di uno di questi atti avvenuto all'interno del pronto soccorso del "Miulli" di Acquaviva.
"Mi sono trovato in una situazione irreale, dove regnava il terrore e con le dottoresse e gli infermieri, oltre che i pazienti presenti, in preda al panico. Evidentemente la classe politica pugliese non ha tratto alcun insegnamento dalle decine di denunce per veri e propri pestaggi più volte subiti dal personale in servizio nei pronto soccorso, nei punti di primo intervento, a bordo dei mezzi del 118, negli ambulatori Asl", sottolinea Stea che annuncia un'interrogazione al presidente della Regione, nonché assessore alla Sanità, Michele Emiliano cui chiede che il governo regionale si faccia promotore, in accordo con i rappresentanti delle forze dell'ordine e delle prefetture di ogni azione possibile affinché concretamente si possano blindare questi presidi sanitari a rischio di violenze, conentendo così a medici e infermieri di svolgere la propria preziosissima opera in totale sicurezza". Stea chiede anche un presidio fisso delle forze dell'odine in tutti gli ospedale "per esempio anche includendo tali aree nelle zone sensibili che possono quindi essere sottoposte ai controlli da parte delle cosiddette pattuglie miste cui partecipano anche gli uomini e le donne dell'Esercito italiano, soldati di carriera addestrati per il pattugliamento del territori".
Copyright 2018 massimocassano.it - Pagina ufficiale di Massimo Cassano